Cosa vedere

Ciò che distingue il territorio dei quattro comuni dell’Ecomuseo dell’Appennino Lombardo “Il Grano in Erba” è il forte senso di sé, una lunga consuetudine a considerare patrimonio e territorio come elementi fondamentali per il loro sviluppo e, non ultima, la storia.

Il concetto di percorso e il turismo che ne deriva,  collega tutte le risorse dell’area, a partire dal polo di Varzi.

I percorsi sviluppati nell’area sembrano offrire opportunità particolarmente favorevoli per le aree meno mature e con alte risorse culturali e ambientali, che possono fare presa su segmenti turistici particolari, che spesso non solo allungano la loro permanenza, ma sono anche disposti a spendere di più per soddisfare il loro interesse. Per la pianificazione dello sviluppo dell’economia locale delle aree rurali, le attività del turismo di percorso sono di interesse particolare in quanto spesso comportano la realizzazione di sistemi cooperativi e di collaborazioni fra amministrazioni diverse per la messa a punto di sistemi turistici di comunità competitivi.

Il territorio offre innumerevoli percorsi costellati di luoghi storici percorribili in auto, a piedi, a cavallo  o in bicicletta: castelli, torri, case forti, borghi fortificati, alcuni dei quali disponibili per la recettività e la ristorazione, altri solo per la visita.

Il Sistema delle strade storiche, fra cui prima è La Via del Sale,  è attualmente in corso di strutturazione attraverso una rete diffusa di servizi a supporto, di accoglienza, recettività e informazioni grazie al Progetto “Aree interne”.

I commenti sono chiusi