Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo

Sorta dopo il XVI secolo, fu restaurata ed ampliata nel 1728. Oltre ad essere allungata, fu costruito al suo ingresso una tribuna, o galleria, poggiata su colonne di pietra “piccata”. Successivamente, sopra questa ne fu costruita una seconda. Le due tribune sono oggi comunemente chiamate “Coro dei battuti”, forse in riferimento alle colonne di pietra o alle due ringhiere di ferro battute a mano o, forse, in relazione a qualche fazione sconfitta in riferimento ai fatti connessi ai lavori intorno alla chiesa.
Nel corso dell’800 subì diverse migliorie, tra cui la dotazione di un organo. Fu restaurata nuovamente nei primi del ‘900 e nel 1935 venne arricchita da due opere di notevole interesse: gli affreschi della volta e il pavimento a mosaico.

 

Romagnese, canonica e campanile

Commenti chiusi