Estate a Santa Margherita Staffora all’insegna della bellezza: moda, ambiente, artigianato

Parte alla grande l’estate organizzata dall’Ecomuseo dell’Appennino Lombardo Il Grano in erba, in collaborazione con la Pro-loco, Biblioteca, a Santa Margherita di Staffora, con un calendario che vuole mostrare tutte le bellezze e le opportunità di questo borgo montano, dove giovani amministratori e imprenditori sono impegnati a creare nuove opportunità e proposte.
Si parte giovedì 26 luglio, alle 21, a Casanova Destra nella piazza dei Mulattieri, difronte al bar del Pino. L’antica scala in ciottoli si trasforma e diventa una nuova Trinità dei monti lungo la quale scenderanno le modelle con indosso le creazioni sartoriali di Donatella Muffatto. Stefano Benzoni commenterà ogni capo, del tutto originale e accompagnato dai gioielli creati dall’artista.
Donatella Muffatto ha coraggiosamente lasciato Milano per creare il suo studio/atelier a Casanova Sinistra trasformando l’antica casa del Gian, in un luogo dove manualità, creatività e imprenditorialità si intrecciano per offrire abiti, gioielli, elementi d’arredo. Donatella espone in molte feste, ma è ormai una consuetudine venire a visitare il suo atelier fra le antiche case del borgo, provare abiti e gioielli, che vengono confezionati anche su misura. Musica e degustazione di prodotti tipici completano la serata.
Lunedì 13 agosto riprende la storica festa della Montagna a Pian del Poggio e in cima al Monte Chiappo. Sul grande prato del Poggio ci sarà esposizione e vendita di prodotti locali, prove di mountain bike, i cavalli della associazione CATTLE DRIVING ASSOCIATION dell’Armà, con la compagnia delle musiche tradizionali. Alle 11 in cima al Chiappo sarà tenuta la S. Messa con il coro Le voci di Fego. La seggiovia sarà attiva tutto il giorno. Presso i ristoranti sarà possibile pranzare con polenta e cinghiale, punta di scottona al forno e carpaccio dell’Azienda zootecnica Il Biancospino di Casanova.
Per chiudere in bellezza, domenica 26 agosto festa sulle Aie di Casanova Sinistra: i produttori delle Terre Alte espongono i loro prodotti tra le piazzette e i porticati del borgo e sulle belle aie in pietra. Ceramiche, biscotti, patate e fagiolane, formaggette, carne salumi, vestiti e pizzi ricamati, torta di mandorle, pane, libri ed ancora altro, tutto il patrimonio delle Terre Alte sarà esposto e in vendita.
Il Coro femminile di Casanova farà da voce narrante.
Così la Pro-Loco e L’ecomuseo accolgo tutti coloro che vorranno venire a scoprire e conoscere le bellezze della montagna pavese.

I commenti sono chiusi