Didattica

In un periodo in cui l’uomo prende coscienza dell’importanza del suo rapporto con l’ambiente, vivissimo è nel settore educativo il desiderio e lo sforzo per fornire ai giovani un’occasione di riappropriarsi del concetto di natura.

Il discorso per svolgersi in modo completo deve considerare molteplici aspetti del rapporto uomo/ambiente, che non è e non può limitarsi ad essere un semplice “tuffarsi nella natura”.

In quest’ottica il nostro Ecomuseo contempla sia il momento dedicato alla natura selvaggia, sia lo studio della agricoltura, nel termine più vasto del termine, vista cioè come momento produttivo, scientifico, nutrizionale, storico e sociologico.

La zona interessata sono i quattro comuni montani di Santa Margherita di Staffora, Brallo di Pregola, Menconico e Romagnese oltre che la Comunità Montana Oltrepò Pavese, che assomma in sé sia pregevoli testimonianze storiche, sia paesaggi naturali ben conservati, sia aziende agricole di diverso indirizzo.

Gli itinerari didattici non vengono proposti in modo rigido, ma vanno piuttosto considerati come occasioni da miscelare a seconda degli argomenti che si vuole affrontare e del tempo a disposizione.

I concetti esposti in precedenza sono elaborati in percorsi tematici, collegandoli ad esperienze da compiersi anche all’interno della casa, della scuola, dell’ambito urbano una volta ritornati in città.

Ad esempio: censimento dei prodotti del bosco presenti in un supermercato, confronto fra animali in città, ed animali in campagna ecc.

Con tale approccio e con l’appoggio delle guide locali, ogni insegnante sarà in grado di offrire a sé e ai propri allievi un’esperienza formativa unica e di avere gli elementi per sviluppare successivamente numerosi aspetti della didattica curriculare.

I commenti sono chiusi